Trova ricetta

Carciofi in padella

    4.2/5 (11 voti)

    Ricette contorni

    Carciofi in padella


    I carciofi in padella sono una ricetta semplice e gustosa che ci permette di preparare e gustare i carciofi con pochissimi scarti e anche i gambi, così preparati, saranno buonissimi.

    I carciofi in padella, se avanzano, si conservano ottimamente in frigorifero per un giorno ben coperti. Gustarli a temperatura ambiente.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 50 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire i carciofi togliendo le foglie più esterne e la punta pungente. Aprirli a metà, eliminare la peluria e metterli in acqua acidulata con qualche spicchio di limone per 10 minuti circa. E' possibile utilizzare anche i primi 10 centimetri dei gambi. Togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate e spuntarli. Mettere anch'essi nell'acqua acidulata.
    2. Scaldare il brodo.
    3. Ungere una padella di misura (in cui possono stare tutti i carciofi in un unico strato) con l'olio e disporre i carciofi ed i gambi.
    4. Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle con la mezzaluna su un tagliere assieme all'aglio spellato.
    5. Cospargere i carciofi con una manciata di trito, un pizzico di sale, una grattugiata di pepe e mettere la padella su fiamma vivace.
    6. Lasciare che comincino a sfrigolare, farli rosolare per un paio di minuti, quindi unire due mestoli di brodo vegetale, coprire e cuocere a fiamma media per 15 minuti. Controllare di tanto in tanto ed aggiungere altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    7. A fine cottura scoprire, far asciugare, regolare di sale e servire.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne, uova o formaggio.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, marzo, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Le melanzane all'origano sono un contorno tipico del periodo estivo, quando le melanzane sono nel pieno della stagione e del sapore. Per questa preparazione vi consiglio di utilizzare due tipi di melanzane differenti, in modo che ci sia contrasto di sapore. Io solitamente griglio quelle a buccia nera, ...



    Le patate e piselli al gratin sono un ricco contorno tipicamente primaverile, in cui piselli freschi e patate novelle opportunamente preparati gratinano nel forno con Parmigiano Reggiano. Le patate e piselli al gratin possono essere anche un secondo piatto leggero, nel qual caso meglio aumentare un ...



    L'insalata di peperoni e fagioli è un contorno sostanzioso, adatto anche come secondo piatto leggero dopo un pranzo o una cena con un primo particolarmente ricco. Unisce il sapore forte e caratteristico dei peperoni a quello più neutro e dolce dei fagioli bianchi. Vanno bene sia ...



    I cavolfiori gratinati sono un ricco contorno di cavolfiori al forno con besciamella e gratinatura di Parmigiano. La deliziosa crosticina che si forma è messa in risalto dal sapore del cavolfiore e l'insieme ha un gusto così particolare da essere apprezzato anche da chi solitamente ...



    Le carote e fagiolini all'origano sono un contorno semplice, veloce da preparare e leggero, ottimo a inizio estate, quando ci sono i primi fagiolini e le carote sono ancora nel pieno della loro stagione migliore. La cottura migliore per carote e fagiolini è quella ...



    L'insalatina di mais e finocchio è una semplice insalata di finocchio cubettato e mais sgranato, tipica del periodo di fine estate, quando è possibile reperire le pannocchie fresche che possono essere sgranate e cotte a vapore, oppure lessate.   L'insalatina di mais e finocchio è ottima come accompagnamento ...



    L'insalata di rinforzo è un piatto tipico napoletano che si serve nella cena della Vigilia di Natale. Ne esistono tantissime varianti, qui vi proponiamo la nostra. Circa l'origine del nome, l'insalata di rinforzo sembra chiamarsi così perchè il suo compito era quello di "rinforzare" ...



    4 commenti su questa ricetta

    Alberto ha detto:
    16/01/2017 Li sto preparando ora. Il profumo in cucina è delizioso. E altrettanto sarà il sapore ;-)

    Barbara Farinelli ha detto:
    @daniela: con i cuori di carciofo surgelati è meglio la ricetta dei carciofi trifolati. Cercala sul nostro sito! :-)

    silvia ha detto:
    Li sto facendo ora...ho messo un cucchiaio di olio e 6 carciofi, dovrebbero essere abbastanza light ;-)

    daniela ha detto:
    ciao....ho dei cuori di carciofo surgelati, il procedimento è uguale? Grazie

    4 commenti su 4
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web