Trova ricetta

Pasta all'amatriciana di verdure

    5.0/5 (5 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Pasta all'amatriciana di verdure


    La pasta all'amatriciana di verdure è un primo piatto in cui la dolcezza del guanciale, o della pancetta se preferite, si unisce all'aromaticità e la croccantezza delle verdure. È un'ottima ricetta estiva per unire insieme pomodoro, cipolle, peperoni, sedano e zucchine.

    La pasta all'amatriciana di verdure è da gustare appena pronta, spolverizzata con il Pecorino, ma se vi avanza si può conservare un giorno in frigorifero ben coperta e può essere successivamente gratinata al forno. In questa variante potete unire qualche cubetto di formaggio in modo che fonda e renda il piatto più morbido e saporito.


    Il piatto utilizzato nella foto è un bellissimo piatto piano in ceramica fatto a mano in Italia della linea Preta di Arcucci Trade.


    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 650 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Tagliare il guanciale a cubetti di mezzo centimetro di lato circa.
    2. Spezzettare i pelati.
    3. Pulire la cipolla eliminando la buccia esterna quindi tagliarla a metà per il lungo, affertarla nello spessore di mezzo centimetro circa e ricavarne una dadolata.
    4. Lavare il peperone, tagliarlo a metà, eliminare torsolo, filamenti, semi e parte bianca all'interno. Tagliare delle striscioline da mezzo centimetro circa da cui ricavare una dadolata.
    5. Lavare le coste di sedano, eliminare le parti rovinate, quindi tagliarlo a listarelle da cui ricavare una dadolata di dimensione poco inferiori ai cubetti di cipolla e peperone. Il sedano è infatti la verdura che in cottura tende a rimanere più croccante.
    6. Lavare le zucchine, eliminare le estremità, quindi affettarle nello spessore di mezzo centimetro circa e ricavarne una dadolata.
    7. Mettere in una padella antiaderente l'olio, la cipolla e portarla sul fuoco a fiamma medio-alta.
    8. Far imbiondire la cipolla, quindi unire le altre verdure a cubettini, le foglie di basilico lavate e spezzettate, un pizzico di sale e cuocere per una decina di minuti a fiamma media, coperto.
    9. Mescolare di tanto in tanto e se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo unire un po' di acqua tiepida o di brodo vegetale.
    10. A fine cottura le verdure devono essersi intenerite, ma non sfaldarsi. Tenerle da parte coperte unendo un filo d'olio in superficie.
    11. Mettere in un'altra padella un filo d'olio, il guanciale e portarla sul fuoco.
    12. Rosolare il guanciale a fiamma vivace e quando comincia a colorarsi unire il vino.
    13. Cuocere fino a far evaporare la parte alcolica del vino. Il guanciale deve essersi ben colorito e presentare strinature brunaste.
    14. Unire il pomodoro, una generosa macinata di pepe, mescolare bene, quindi cuocere per una decina di minuti, senza coperchio. Il sugo deve appena restringersi e tutto deve risultare ben amalgamato.
    15. Coprire e tenere da parte.
    16. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
    17. Metterla in una ciotola, aggiungere la salsa di pomodoro e mescolare bene.
    18. Unire le verdure, tenendone da parte un po' per decorare, e mescolare.
    19. Distribuire nei piatti, unire le verdure tenute da parte e spolverizzare con il Pecorino.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Spaghetti, rigatoni, tonnarelli

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Padella antiaderente, olio e cipolla cubettata. Questo è il primo passaggio di cottura delle verdure.

    Padella antiaderente, olio e cipolla cubettata


    Quando la cipolla è dorata si aggiungono le altre verdure. I cubetti devono essere simili per dare uniformità di cottura e croccantezza.

    La cottura delle verdure


    Questo è il giusto grado di cottura del guanciale, con le tipiche striature brune che danno sapore alla carne.

    La perfetta cottura del guanciale


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La vellutata di piselli è una gustosa crema che assume il caratteristico aspetto vellutato grazie alle patate, che le donano questa straordinaria consistenza. Si può gustare assieme a crostini di pane e Parmigiano grattugiato. I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono ...



    Gli gnocchetti rossi alle verdure sono un primo piatto a base di gnocchi e verdure di tarda primavera, inizio estate, quando ci sono gli ultimi piselli e si trovano già i primi peperoni. Se non si trovano i piselli freschi si possono sostituire da pari ...



    Il minestrone di bulgur è una zuppa di verdure in cui viene fatto cuocere il burghul, frumento germogliato che viene seccato e tritato grossolanamente. E' un cereale integrale e come tale ricco di sostanze nutritive quali sali minerali e vitamine. In commercio si trova generalmente ...



    La pasta con pomodoro alle olive è un primo piatto leggero e saporito, in cui l'aroma delle olive nere mette bene in risalto quello del pomodoro e gli dona un profumo inconfondibile. La pasta con pomodoro alle olive viene proposta semplicemente con un filo d'olio ...



    Il riso saltato con verdure alla soia è un piatto derivato dalla cucina orientale che prevede di saltare del riso cotto a vapore con verdure e salsa di soia. Utilizzato come contorno a piatti di carne o di pesce, io lo trovo ottimo anche come ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web