Trova ricetta

Torta pasqualina

    4.9/5 (7 voti)

    Ricette Torte salate

    Torta pasqualina


    La torta pasqualina è una torta salata alle erbette tipica del periodo pasquale che si consuma spesso nelle gite fuori porta del giorno di Pasquetta poichè è ottima anche fredda.

    La caratteristica che contraddistingue la torta pasqualina è la presenza delle uova intere che si inframezzano al ripieno di bietoline e che danno un tocco scenografico molto caratteristico alla torta affettata.

    INFORMAZIONI

    • 8 persone
    • 530 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 2 ore
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    Per la pasta

    Per il ripieno

    Per completare la preparazione

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Utilizza un formaggio da grattugia vegetariano al posto del Parmigiano Reggiano.


    PREPARAZIONE

    Per la preparazione della pasta

    1. Mettere in una ciotola la farina ben setacciata, unire il sale e mescolare bene. Fare un foro al centro e unire l'acqua e l'olio.
    2. Impastare gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Occorrono una decina di minuti circa.
    3. Volendo l'impasto può essere fatto nella planetaria con il gancio.
    4. Dividere l'impasto in 4 parti, facendo due pezzi più grandi (circa 300 grammi cadauno) e due più piccoli (circa 200 grammi cadauno).
    5. Dare ai quattro panetti una bella forma tonda e metterli su uno strofinaccio infarinato. Coprirli bene e farli riposare.


    Per la preparazione del ripieno

    1. Pulire le bietoline scartando i gambi se sono molto duri e mantenendo solo le foglie. Lavarle bene quindi metterle in una capace pentola senza altra acqua oltre quella che resta sulle foglie dopo il lavaggio.
    2. Portare la pentola sul fuoco e cuocere per 5-6 minuti dal bollore.
    3. Ritirare le bietoline, metterle in un colino e pestare bene con un cucchiaio per cercare di eliminare più acqua possibile.
    4. Mettere in una padella l'olio, la cipolla tritata molto finemente e farla dorare su fiamma dolce.
    5. Unire le bietoline, mescolare bene, quindi unire un pizzico di sale e cuocere per 4-5 minuti.
    6. Mettere le bietoline su un tagliere ben stese e farle raffreddare, quindi tritarle grossolanamente con un coltello.
    7. Mettere in una ciotola la ricotta, le bietoline, il Parmigiano grattugiato (tenendone da parte una manciata abbondante), un pizzico di maggiorana, le uova previste per il ripieno (tenere da parte quelle per completare la preparazione) e mescolare bene.


    Per completare la torta Pasqualina

    1. Ungere bene una tortiera apribile di diametro 26 centimetri.
    2. Stendere uno dei panetti più grandi con il mattarello sulla spianatoia ben infarinata fino ad ottenere una sfoglia molto sottile.
    3. Foderare con questa sfoglia la teglia tenendo conto che dovrà salire lungo i bordi e sbordare di almeno 3-4 centimetri.
    4. Ungere bene la sfoglia così stesa messa nella teglia e stendere il secondo panetto grande.
    5. Sovrapporre questa seconda sfoglia alla prima e farla aderire bene.
    6. Mettere nello stampo il ripieno e livellare bene con un cucchiaio.
    7. Sempre aiutandosi con un cucchiaio fare 6 fossette equamente distribuite nel ripieno e rompervi dentro le uova facendo molta attenzione a non rompere i tuorli. Attenzione da questo momento in poi a muovere lo stampo perchè le uova tendono a uscire.
    8. Mettere su ogni uovo un pizzico di sale, quindi cospargere con il Parmigiano Reggiano tenuto da parte.
    9. A questo punto stendere con il mattarello il primo dei due panetti più piccoli e utilizzare la sfoglia ottenuta per coprire il ripieno. Ungere bene con l'olio, quindi sovrapporre l'ultima sfoglia rimasta.
    10. A questo punto ritagliare tutta la parte che sborda a 1 centimetro oltre il bordo dello stampo e ripiegarlo all'interno. Schiacchiarlo appena con una forchetta per saldarlo bene e per decorarlo.
    11. I ritagli si possono reimpastare, stendere e utilizzare per fare delle decorazioni da mettere sulla superficie della torta.
    12. Ungere bene tutta la superficie della torta Pasqualina con l'olio.
    13. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti mettendo la teglia nella zona medio bassa del forno.
    14. Trascorso il tempo indicato se la superficie non si è ben dorata far cuocere altri 5 minuti un po' più in alto.
    15. E' necessario farla riposare almeno un'oretta prima di servirla.

    STAGIONE

    Marzo, aprile.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    La torta Pasqualina si conserva per 3 giorni ben coperta in frigorifero. Lasciarla per almeno mezz'ora a temperatura ambiente prima di gustarla.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La torta salata speck e zucchine è una gustosa torta salata simile alla quiche lorrain il cui ripieno è a base di speck, zucchine e una crema di latte, uova e Parmigiano. La torta salata speck e zucchine è ottima tiepida e si conserva in frigorifero ...



    La torta alla bida è una torta salata a base di bietola, scalogni, formaggio e uova. E' molto morbida e ricca di verdura, che è predominante rispetto alle uova. Con la sua crosticina dorata e leggermente croccante è un ottimo secondo piatto, da servire assieme ...



    La torta salata patate, zucca e salsiccia è una gustosa torta salata il cui ripieno è a base di salsiccia, patate, zucca e cipolla, arricchito da una crema di latte e formaggi. Si può preparare anche con la pasta sfoglia già pronta che si acquista in rotoli già ...



    La torta salata speck e formaggio di malga è una gustosa torta salata il cui ripieno è a base di speck, formaggio di malga e una crema di latte e uova. Il formaggio di malga è un formaggio prodotto in montagna ad alte quote, con latte vaccino ...



    La torta di patate alla greca è un tortino salato a base di patate, formaggio feta, yogurt greco e semi di finocchio pestati. E' un secondo piatto da servire assieme ad insalata verde, tipo rucola, ma può essere anche un antipasto tagliata a fettine sottili, ...



    Lo strudel carciofi, cotto e fontina è una torta salata che unisce il sapore dolce del prosciutto cotto al caratteristico aroma dei carciofi, il tutto unito dalla sapidità della fontina. Lo strudel carciofi, cotto e fontina può essere un gustoso secondo piatto, ma anche ...



    I tortini di pasta sfoglia al radicchio sono piccoli tortini di pasta sfoglia ripieni di radicchio spadellato con aceto balsamico, formaggio Taleggio e besciamella. Si possono gustare sia come secondo piatto accompagnati da insalatina verde, sia come antipasto. Sono ottimi anche per un aperitivo. ...



    Il calzone cotto e fontina è una torta salata preparata con la pasta sfoglia. Potete prepararla secondo la nostra ricetta di base, oppure comprarla pronta in rotoli già stesi al supermercato, nel banco frigo. Il calzone cotto e fontina è molto semplice e veloce da preparare, ma dal sapore ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Nadia: puoi accompagnarla con un salume dal sapore marcato che ben si sposa con le bietoline. Un salame all'aglio, ad esempio, oppure un prosciutto crudo. Altrimenti puoi accompagnare con un contorno a base di carciofi, come ad esempio trifolati o farciti.

    Nadia ha detto:
    Ho deciso di preparare questa torta per Pasqua. La servirò come secondo piatto. Vorrei però accompagnarla con qualcosa... ma cosa? Grazie!!!

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web