Questo sito contribuisce alla audience di

Dieta corretta, colesterolo alto

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Alimentazione e salute

Domanda

Buonasera dottore,

sono una ragazza di 22 anni, alta 1.62 e peso 41 kg. E' da un anno che ho problemi di cicli irregolari, ed ho perso 8 Kg a causa di un grave lutto.
Per monitorare la mia condizione fisica ho fatto da poco le analisi del sangue e mi sono accorta che, pur avendo un regime alimentare equilibrato (a colazione frutta talvolta con yogurt; a pranzo vario da riso, a pesce, minestre, uova con sempre tanta verdura e a cena carne con sempre tanta verdura; dolci quasi mai a parte il miele certe volte a colazione) e facendo attività sportiva dalle 4-5 volte/settimana, ho un valore di colesterolo pari a 225 mg/dl! Glicemia e azotemia nella norma; un pò alti i linfociti e un pò bassi i globuli bianchi come anche l'ormone FSH e il Progesterone. Vorrei sapere da lei come mai ho il colesterolo pur non facendo abuso di grassi e su che alimenti prestare più attenzione.

La ringrazio per la disponibilità.
Isabella da Roma


Risposta

Carissima Isabella,

innanzitutto le voglio precisare che il colesterolo presente nel sangue che monitoriamo attraverso le analisi di laboratorio solo per il 20% proviene dagli alimenti che ingeriamo mentre per il restante 80% è di natura endogena ovvero è autoprodotto dal nostro organismo. Oltre a questo, il valore di colesterolo che lei mi riferisce si chiama "colesterolo totale" e deriva dall'insieme del cosiddetto "colesterolo buono" e di quello "cattivo".

In genere con una dieta equilibrata il colesterolo cattivo è tenuto sotto controllo, mentre ci sono dei meccanismi di regolazione che portano ad un aumento del colesterolo buono anche in assenza di diete troppo ricche. Per esempio l'attività fisica di tipo aerobico fatta a livelli medio-alti produce un aumento del colesterolo buono con conseguente aumento del colesterolo totale.
Quindi le consiglio di monitorare il colesterolo cattivo e se dovesse essere alto si rivolga al suo medico curante.

Distinti saluti
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Crioterapia: cos'è e a cosa serve

Letteralmente la crioterapia è la "cura con il freddo", ma il freddo di cui si parla non è semplice ghiaccio, bensì una temperatura mai avvertita in natura

Vai all'articolo »