Questo sito contribuisce alla audience di

Il mio metabolismo è impazzito

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Metabolismo

Domanda

Buongiorno,
ho bisogno del vostro aiuto perchè economicamente non posso permettermi una visita privata, quindi spero che possiate darmi una mano...

Ho 44 anni, faccio la commessa (quindi molte ore in piedi) e il mio peso è sempre stato intorno ai 50 Kg (sono alta 153 cm, giropolso 14) predisposizione familiare al colesterolo alto ma, per fortuna, io non sono costretta a prendere farmaci (250 è il valore) a differenza dei miei familiari...

Ho anche la predisposizione a formare calcoli: me ne hanno trovati 3 in un rene, 2 in un altro e 1 nella cistifellea (tutti abbastanza piccoli).

Ora, da un anno a questa parte, il mio metabolismo è praticamente impazzito: peso 60 Kg pur avendo lo stesso tipo di alimentazione... pressione bassa di natura, a colazione non bevo latte ma thé (o yoghurt), non bevo caffè, sono astemia, non fumo, non mangio fritti ed evito bibite gassate etc etc
Mi sazio con poco: o un primo o un secondo... e un po' tutto di fretta, perchè vivo sola e spesso son fuori casa. Son più per i carboidrati, il dolce, i latticini e poche verdure.

Come posso fare per ritornare al mio peso e riattivare il metabolismo? Come posso evitare il formarsi/ingrossamento di nuovi calcoli, andando incontro anche alla menopausa, tenendo a bada anche il colesterolo genetico?

Anni fa ho avuto la tiroide "addormentata": si è poi sistemata da sola dopo sei mesi; ora ho fatto accertamenti anche in quel settore, ma non si sono riscontrate anomalie...

Mille grazie in anticipo per la risposta che potrete darmi...
Buona giornata
Dolcetto64 da Milano


Risposta

Carissimo dolcetto,

purtroppo i dati che mi fornisce non mi permettono di darle dei semplici consigli di carattere generale in quanto la sua situazione deve necessariamente essere inquadrata al meglio attraverso una accurata anamnesi nutrizionale che non è possibile effettuare per via telematica. Bisognerebbe infatti vedere le sue ultime analisi chimico-cliniche, capire la composizione dei calcoli ed il perchè della loro genesi in diversi organi, approfondire con esami specifici la funzione tiroidea che di norma non si "addormenta e sveglia" da sola, capire l'evoluzione del suo colesterolo totale, LDL ed HDL e le correlazioni con trigliceridi, glicemia basale e funzionalità epatica e renale, e diversi altri parametri che non sto qui ad elencarle.

Purtroppo la distanza è tanta altrimenti la avrei aiutata volentieri di persona. Le consiglio di rivolgersi al suo medico curante e vedrà che saprà indicarle una struttura convenzionata con il SSN che saprà sicuramente porre rimedio al suo problema.

Serena giornata
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Metabolismo lento, dai sintomi ai rimedi

Quando il metabolismo si inceppa, il corpo mostra segnali molto chiari. Dieta ad hoc, rimedi naturali e sport possono aiutarti a risolvere il problema

Vai all'articolo »