Trova ricetta

Carpaccio di polpo

    5.0/5 (7 voti)

    Ricette antipasti pesce

    Carpaccio di polpo


    Il carpaccio di polpo è un piatto formato da fettine di polpo cotto e messo a compattare in modo che affettandolo i vari pezzi rimangano insieme, per effetto della gelificazione, dando un bellissimo effetto visivo. Va sempre preparato il giorno prima perchè deve riposare per almeno 24 ore in frigorifero prima di essere affettato.

    Il carpaccio di polpo è un ottimo antipasto e viene condito con olio, limone, pepe ed erbe a piacere (prezzemolo oppure erba cipollina), ma può essere utilizzato anche per farcire panini o toast di mare.

    Il carpaccio di polpo deve essere servito freddo, altrimenti le fette perdono compattezza, ed è adatto anche come secondo piatto raddoppiandone le dosi.

    INFORMAZIONI

    • 8 persone
    • 90 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire il polpo lavandolo accuratamente sotto acqua fresca corrente, eliminare le viscere contenute nella sacca, gli occhi, il dente centrale e strofinarlo per eliminare la patina vischiosa.
    2. Pulire la cipolla eliminando lo strato esterno di consistenza cartacea, quindi tagliarla a spicchietti.
    3. Lavare la carota, eliminare le estremità e affettarla nello spessore di mezzo centimetro circa.
    4. Lavare il sedano, eliminare le parti rovinate, quindi affettarlo nello spessore di mezzo centimetro circa.
    5. Mettere in una pentola piuttosto alta l'acqua e le verdure. Aggiungere il pepe nero in grani e metterla sul fuoco. Portarla a bollore.
    6. Quando l'acqua bolle unire il polpo calandolo nell'acqua tenendolo per la testa. Se volete far arricciare i tentacoli, immergetelo per tre volte prima di calarlo definitivamente.
    7. Coprire, attendere che riprenda il bollore, quindi abbassare a minimo la fiamma. L'acqua deve appena sussultare per tutta la durata della cottura.
    8. Cuocere per 20 minuti a pentola coperta.
    9. Trascorso il tempo indicato spegnere il fuoco e lasciar riposare 20 minuti, sempre a pentola coperta.
    10. Sollevare il polpo con una pinza da cucina e infilare i denti di una forchetta alla base dei tentacoli. Deve entrare morbidamente, segno che è ben cotto. Se la carne del polpo fa resistenza proseguire l'ammollo per un altra decina di minuti.
    11. Quando pronto tirarlo su dall'acqua e metterlo su un tagliere.
    12. Tagliare i tentacoli alla base dell'attaccatura con il corpo e il corpo a pezzi.
    13. Tagliare una bottiglia di plastica a metà altezza e disporvi all'interno tutti i pezzi del polpo pressandoli man mano con un batticarne affinchè siano ben pigiati.
    14. Inclinare la bottiglia quando si pigia con il batticarne in modo da favorire la fuoriuscita dell'acqua in eccesso.
    15. Quando tutto il polpo è stato inserito praticare dei tagli sull'eccedenza della bottiglia per formare delle linguette da ripiegare per sigillare la bottiglia.
    16. Tenendo il tutto molto ben compattato avvolgere saldamente nella pellicola trasparente.
    17. Mettere il blocco così ottenuto nel frigo per 24 ore, quindi passarlo nel freezer per mezz'ora prima di affettarlo.
    18. Quando è il momento di affettarlo eliminare la pellicola, tagliare la bottiglia facendo attenzione a non rovinare il polpo all'interno, quindi affettarlo molto sottile, meglio se con un'affettatrice.
    19. Riporre le fette di polpo in un piatto da portata e condire con un'emulsione di olio e succo di limone appena spremuto, pepe macinato al momento e (se piace) prezzemolo tritato.
    20. Il piatto va servito freddo, altrimenti le fette non manterranno la loro compattezza. Se non si mangia immediatamente coprire bene e conservarlo il frigo.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    A livello professionale questo carpaccio viene preparato usando un'apposita pressa, difficile da trovare. Si può sostituire però con una bottiglia di plastica vuota, purchè abbia forma circolare e sia abbastanza liscia.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Le cozze alla marinara sono un antipasto semplice e veloce da preparare, poco calorico, in cui il sapore delle cozze viene preservato dalla delicatezza della cottura e messo in risalto da qualche goccia di succo di limone. Le cozze al limone così preparate si ...



    Il gratin di cozze e capesante è un antipasto di mare gratinato al forno con pangrattato aromatizzato con aglio e prezzemolo. Grazie all'acqua di cottura delle cozze è possibile utilizzare poco olio, ma ottenere un composto morbido e gustoso. Il gratin di cozze e capesante è preparato ...



    Le cappe e pomodorini al gratin è una ricetta a base di vongole, cozze e pomodorini tipo Pachino che vengono gratinati al forno con una farcitura di pane, aglio e prezzemolo, aromatizzata con il liquido di cottura dei molluschi. Sono ottimi appena sfornati, dopo appena ...



    Le capesante alla veneziana sono un antipasto a base di pesce molto delicato, gustoso e bello da vedere poichè i gusci sono particolarmente scenografici. Le capesante alla veneziana si possono gustare appena preparate, ma anche fredde. Si conservano ottimamente per qualche ora in friforifero, ...



    La sburrita di baccalà è un piatto tipico elbano, soprattutto della zona di Rio Marina. E' una ricetta povera, ma molto saporita, che si prepara con il baccalà, il pane, aglio, peperoncino e nepitella. La sburrita di baccalà nasce come ricetta di recupero ...



    L'insalatina di spada affumicato è un antipasto semplice e gustoso, tipicamente estivo, composto da pochi e semplici ingredienti che ben si aromatizzano fra loro. Servirlo con crostini di pane caldi e croccanti. Per la preparazione dell'insalatina di spada affumicato è molto indicato l'utilizzo della ...



    Il carpaccio di spada al pepe rosa è un antipasto a base di pesce spada affumicato, molto veloce e semplice da preparare, leggero, ma che apre magnificamente un pranzo o una cena a base di pesce.   Il carpaccio di spada al pepe rosa può essere arricchito ...



    Il polpo alla siciliana è un antipasto a base di pesce tipico della sicilia, ma molto diffuso in tutto il sud Italia. Il polpo bollito viene tagliato a tocchetti e insaporito con sedano, carote, capperi e olive verdi. Il polpo alla siciliana è ottimo ...



    9 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Sergio Peruch: per scelta! Di solito è saporito di suo e non chiede sale aggiuntivo. Se occorresse si può aggiungere assieme all'olio quando lo si condisce. Ottimo anche un trito di aglio e prezzemolo, oppure erba cipollina tagliuzzata :-)

    Sergio Peruch ha detto:
    La ricetta di Carpaccio di polpo è priva di sale. Per scelta o dimenticanza

    Sergio Peruch ha detto:
    La ricetta di Carpaccio di polpo è priva di sale. Per scelta o dimenticanza

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Antonio: si, perchè questa mezz'ora in freezer serve a compattare la struttura. L'importante è non congelarlo completamente (ci vogliono in genere 8 ore) e conservarlo nel freezer a lungo. Consumare la preparazione entro 2 giorni.

    Antonio ha detto:
    @Barbara Farinelli: durante la procedura, c'è scritto di passarlo 30 minuti in freezer prima di affettarlo, ma essendo già scongelato una volta si può fare?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Antonio: mettilo la sera prima nel frigo a scongelare, quindi procedi come da ricetta :-)

    Antonio ha detto:
    Com'è la procedura se utilizzo il polpo congelato?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Stefano: mi sa che hai sbagliato sito... noi non abbiamo una ricetta di pane toscano (non ancora :-), quindi non puoi averla presa da noi. Controlla meglio!

    Stefano ha detto:
    Ho fatto il pane toscano seguendo la vostra indicazione sui gradi ed il tempo di cottura. Un fallimento: la temperatura del forno deve essere 220 gradi per 40/45 minuti e NON 220gradi per 10 minuti e 180 gradi per il restante tempo. Il pane si deve mettere e tenere in forno molto caldo. Ma avete privato a farlo a 220 gradi e poi a180gradi? Mah!

    9 commenti su 9
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web