Trova ricetta

Vellutata di zucca

    4.6/5 (9 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Vellutata di zucca


    La vellutata di zucca è una delicata crema preparata con la zucca, le patate e con l'aggiunta di erbe aromatiche, che le donano un sapore particolarmente aromatico.

    La vellutata di zucca si può servire come primo piatto, leggero e gustoso, accompagnato da crostini di pane. Se vi piace è possibile aromatizzare la vellutata di zucca con polvere di cannella, oppure del curry o qualche amaretto sbriciolato.

    Per fare la decorazione come in foto unire un filo d'olio a spirale partendo dal centro verso l'esterno del piatto, quindi con i denti di una forchetta disegnare dei raggi dall'esterno verso l'interno.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 210 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare le patate, pelarle e tagliarle a cubetti di un centimetro circa.
    2. Affettare la zucca nello spessore di un centimetro, eliminare la buccia e tagliarla a cubetti.
    3. Preparare il mazzetto aromatico legando con lo spago il timo, il prezzemolo e la salvia in modo tale che non si disfi in cottura perdendo le foglioline.
    4. Scaldare il brodo.
    5. Spellare la cipolla e tritarla finemente in una pentola da minestra con l'olio.
    6. Portare sul fuoco e far soffriggere la cipolla a fiamma bassa finché non si sarà ben dorata.
    7. Alzare la fiamma, aggiungere le patate e la zucca insieme, mescolare e lasciar cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace. Aggiungere tanto brodo quanto ne servirà a coprire le verdure, un pizzico di sale, il mazzetto aromatico e lasciare cuocere a fuoco medio, con coperchio, per 20 minuti circa. Trascorso il tempo indicato assaggiare. Oltre a verificare la cottura regolare di sale.
    8. A cottura ultimata eliminare il mazzetto aromatico e frullare il tutto direttamente nella pentola con il Minipimer, fino ad ottenere un composto omogeneo e vellutato. Aggiungere un po' di brodo se occorre per raggiungere la consistenza desiderata, se piace più morbida.
    9. Mettere nei piatti e decorare con un filo d'olio a crudo ed una macinata di pepe. Servire con crostini di pane.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il risotto agli asparagi è un gustoso risotto da servire come primo piatto, in cui il riso mette bene in risalto il sapore unico degli asparagi. Il risotto agli asparagi è un piatto tipico del periodo primaverile, quando gli asparagi sono nel pieno del ...



    I ravioli di patate ai funghi sono una pasta ripiena la cui particolarità è quella di esere preparati non con la pasta all'uovo, ma con un impasto di patate simile a quello degli gnocchi che viene quindi farcito e cotto. I ravioli di patate ai ...



    La pasta con pomodoro alle olive è un primo piatto leggero e saporito, in cui l'aroma delle olive nere mette bene in risalto quello del pomodoro e gli dona un profumo inconfondibile. La pasta con pomodoro alle olive viene proposta semplicemente con un filo d'olio ...



    Le tagliatelle radicchio e pancetta sono un primo piatto autunnale, ricco di profumi e aromi, in cui il sapore forte e amaro del radicchio rosso si sposa al dolce e affumicato della pancetta. Le tagliatelle radicchio e pancetta sono ottime se preparate con il ...



    I pisarei e fasò sono una ricetta tipica piacentina, complessa ed elaborata da preparare, il classico pranzo della domenica da fare in famiglia. Il sapore però è unico e vi saprà ripagare di tanto lavoro. Lavoro che deve essere lento, accurato, e che può essere ...



    Il risotto allo zafferano con funghi porcini è un primo piatto a base di riso molto semplice e delicato in cui il sapore del fungo porcino viene messo in particolare risalto essendo servito in accompagnamento al risotto. Per la realizzazione del risotto allo zafferano con ...



    12 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Franca: è un po' poca. Se la dose prevede 400 g di zucca da pulire, pulita sarà attorno ai 320 grammi. Lo scarto medio nella zucca è del 20%.

    Franca ha detto:
    Ciao! Ia zucca, prendendola gia tagliata, basteranno saranno sui 250g?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @renza: ottima la cannella con la zucca! :-)

    renza ha detto:
    favolosa e' dir poco,io ho aggiunto una puntina di cannella!!!!!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Silvia: si, in genere con buoni risultati! :-)

    Silvia ha detto:
    Mi chiedevo..Si può congelare?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Rina: un abbraccio a te! E in bocca al lupo con le crepe! :-)

    Rina ha detto:
    Ciao Barbara, fatta anche la vellutata....è venuta ottima, la prossima sarà la crepes alla nutella....speriamo bene.... Grazie per le ricette .... brava brava.... Un abbraccio, ciao Rina.

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Anna Maria: ottimo! La farina in effetti ha la stessa funzione dell'amido contenuto nella patata, ovvero rende la crema "vellutata" e l'aiuta ad addensare. E' ideale per chi non può consumare le patate.

    Anna Maria ha detto:
    Non posso mettere le patate in quanto sono astringenti. La mia ricetta della crema di zucca è, al posto delle patate, metto 1 cucchiaio di farina.

    12 commenti su 12
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web