Trova ricetta

Minestrone di verdure

    3.4/5 (13 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Minestrone di verdure


    Il minestrone di verdure è una zuppa di verdure miste, un grande classico della cucina italiana, ottimo durante la stagione fredda, ma anche in primavera o all'inizio dell'autunno, quando ci sono molti ortaggi teneri e nel pieno del loro sapore. Si può preparare con tipi di verdure diverse, a seconda della stagione e di quello che si trova fresco e disponibile. Variare quindi la composizione a piacimento.

    Per la preparazione del minestrone di verdure è anche possibile, al posto di tutte o alcune verdure fresche, utilizzare verdure miste surgelate per minestrone. In questo caso la dose è di 200-220 grammi a testa.

    Oltre alle verdure indicate, sono ottime le radici (sedano rapa, rape bianche, daikon), le verdure a foglia (spinaci, scarola, cavolo nero), i legumi (ceci, lenticchie) e i cavoli (broccoli, cavolfiori). Lasciatevi guidare dalla stagione e dai vostri gusti! :-)

    Il minestrone di verdure è un primo piatto leggero, salutare e adatto a tutte le diete. Può essere arricchito con cerali, pasta o crostini di pane, per diventare un piatto unico completo. Ottimo, se avanza, conservato per un giorno in frigorifero. Si può quindi scaldare o mangiare tiepido.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 200 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Sciacquare le patate sotto acqua corrente, pelarle e tagliarle a cubetti di un centimetro di lato.
    2. Se si usano i fagioli freschi, sgranarli. Se si usano quelli già cotti, scolarli e sciacquarli brevemente.
    3. Lavare le carote e togliere le estremità. Se sono sottili affettarle nello spessore di 3-4 millimetri, se sono grosse tagliarle a cubetti.
    4. Se si usano i piselli freschi, sgranarli. Se si usano quelli surgelati utilizzarli così come sono, freddi di freezer.
    5. Lavare la costa di sedano, rimuovere i filamenti e affettarla.
    6. Lavare la bietola sotto acqua corrente. Ridurla a pezzetti. Se il gambo è molto spesso e carnoso ricavarne dei cubetti.
    7. Lavare i fagiolini, togliere le estremità e tagliarli a pezzetti di 3-4 centimetri.
    8. Pelare la cipolla, tagliarla a fette e ricavarne dei cubetti.
    9. Ridurre la zucca in cubetti di un centimetro di lato.
    10. Lavare la zucchina e togliere le estremità. Se è sottile affettarla nello spessore di 4-5 millimetri, se è grossa tagliarla a cubetti.
    11. Lavare i rametti di prezzemolo, selezionare le foglie, tamponarle con carta da cucina e tritarle finemente, Io uso la mezzaluna su un tagliere.
    12. Scaldare il brodo.
    13. In una capace pentola mettere l'olio e l'aglio spellato.
    14. Accendere il fuoco e far rosolare a fiamma bassa fintanto che non assume un colore dorato, quindi toglierlo.
    15. Unire le verdure e farle insaporire 4-5 minuti a fiamma vivace, mescolando continuamente.
    16. Unire il brodo e un pizzico di sale grosso.
    17. Lasciar cuocere per 40 minuti dalla ripresa del bollore, a fiamma bassa.
    18. Trascorso il tempo indicato assaggiare e regolare di sale.
    19. Servire con un filo d'olio a crudo e, se piace, Parmigiano Reggiano grattugiato.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    I suggerimenti di barbara

    Per realizzare un ottimo minestrone tutto l'anno, in primavera (quando le verdure sono nella loro piena stagione) è possibile congelarle, per poi prelevarne la quantità necessaria durante l'inverno. E' bene congelare i fagioli, i piselli, la bietola ed i fagiolini. Sono invece sempre buone le patate, le carote, il sedano e il prezzemolo. Alternativamente si possono utilizzare fagioli e piselli in scatola. I piselli sono ottimi anche surgelati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I tortelloni ai funghi porcini panna e noci sono una gustosa pasta all'uovo ripiena, preparata in casa, in cui il sapore del fungo porcino predomina grazie al suo aroma inconfondibile. Sono un piatto laborioso, ma che dà molta soddisfazione, sia in famiglia, sia con gli amici. Per ...



    La pasta pomodorini e ravanelli è un primo piatto velocissimo da preparare, leggero e il cui il condimento è a crudo, quindi si presta bene nelle calde giornate estive, quando si ha poca voglia di tenere a lungo accesi i fornelli. Pomodorini, cipollotti e ravanelli si ...



    La zuppa di verdure e grano saraceno è una calda minestra preparata con ortaggi poveri, come la patata, il cavolo rapa e le carote, le lenticchie rosse decorticate e il grano saraceno, uno pseudocereale particolare dal gusto caratteristico. La zuppa di verdure e grano ...



    Le tagliatelle con sugo di funghi porcini sono un ottimo primo piatto la cui nota dominate è il sapore e l'odore tipico e pungente del fungo porcino. E' un piatto leggero, poco elaborato, inseribile perfino in una dieta ipocalorica, ma adatto anche a pranzi o cene ...



    I pisarei e fasò sono una ricetta tipica piacentina, complessa ed elaborata da preparare, il classico pranzo della domenica da fare in famiglia. Il sapore però è unico e vi saprà ripagare di tanto lavoro. Lavoro che deve essere lento, accurato, e che può essere ...



    La pasta con pomodori al forno è un primo piatto estivo semplice, leggero e molto saporito, soprattutto se si trovano pomodori dolci, ben maturi e di ottima qualità. La versione fredda della pasta con pomodori al forno, che trovate indicata a fine ricetta, può ...



    La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse è una minestra a base di legumi e cereali. Contiene porri, zucca, patate, grano saraceno, amaranto e lenticchie rosse. Leggera e salutare può essere un ottimo piatto unico. La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse ...



    Le trofie al pesto con patate e fagiolini sono una ricetta ligure che prevede, oltre all'utilizzo del famosissimo pesto genovese, anche verdure come fagiolini e patate, che cuociono insieme alla pasta. Le patate rilasciano amido in cottura, dando cremosità al piatto e i fagiolini danno croccantezza. ...



    3 commenti su questa ricetta

    sardo ilario ha detto:
    Ho l'acquolina in bocca.saluti.complimenti.

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Franca: fai un soffritto (mi raccomando a fuoco molto dolce) con aglio prima di unire le verdure (che poi toglierai), oppure con un trito di cipolla. In cottura puoi aggiungere un cereale, io adoro il bulghur, oppure una miscela di cereali (come ad esempio bulghur e quinoa). A fine cottura puoi unire un paio di cucchiai di Parmigiano Reggiano e un filo d’olio a crudo.
    In alternativa, se hai delle croste di Parmigiano o un pezzetto di cotenna di prosciutto crudo le puoi unire in cottura e togliere prima di servire.

    Franca ha detto:
    Ciao, come posso rendere più saporito il minestrone surgelato? Cosa posso aggiungere?

    3 commenti su 3
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web