Trova ricetta

Risotto funghi e pinoli

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Risotto funghi e pinoli


    Il risotto funghi e pinoli è un primo piatto a base di riso preparato con funghi porcini e pinoli tostati. E' una variante del più classico risotto ai funghi.

    Il risotto funghi e pinoli si può preparare con i porcini, ma anche con champignoni, chiodini, finferli o altri funghi a piacimento, anche misti. In tal caso non eccedere con la quantità di porcini, poichè tendono a coprire il sapore degli altri funghi.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 360 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette, sciacquarli brevemente sotto acqua fresca corrente, tamponarli con carta da cucina ed affettarli.
    2. Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
    3. Sbucciare lo scalogno e tritarlo molto finemente.
    4. In una padellina antiaderente tostare i pinoli, senza condimento, fino a quando non avranno assunto un bel colore ambrato. Attenzione a non eccedere nella tostatura altrimenti diventano rapidamente scuri e amari.
    5. Scaldare il brodo e mantenerlo a lieve bollore per tutta la preparazione del risotto.
    6. In una pentola da minestra mettere l'olio e lo scalogno tritato.
    7. Portare la pentola sul fuoco e far soffriggere lo scalogno a fiamma bassa fintanto che non si è ben dorato, quindi unire un paio di cucchiai di brodo vegetale e farlo ben appassire.
    8. Quando il fondo si è consumato alzare la fiamma e unire i funghi. Mescolare, unire un pizzico di sale, una macinata di pepe, un cucchiaio di prezzemolo tritato e cuocere per un minuto a fiamma vivace.
    9. Unire un mestolo di brodo bollente e cuocere a fiamma media per 5 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere altro brodo. Trascorso il tempo indicato far bene asciugare il fondo di cottura, aggiungere il riso e farlo tostare per un minuto.
    10. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
    11. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
    12. Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
    13. Spegnere il fuoco e servire con i pinoli ed il restante prezzemolo tritato.

    STAGIONE

    Settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Questa zuppa di funghi è una minestra molto semplice e veloce da preparare, ma che vi stupirà con il suo aroma e il sapore dei funghi che ne viene molto esaltato. E' inoltre una ricetta molto leggera. E' possibile preparare questa zuppa di funghi ...



    La pasta con le lenticchie è una minestra della tradizione italiana molto gustosa, ottima sia come piatto unico, sia come primo piatto a cui far seguire un secondo. La pasta con le lenticchie che vi proponiamo è un piatto ricco, ma leggero, che non ...



    La minestra di quadrucci e piselli è una crema di piselli piuttosto morbida in cui far cuocere i quadrucci all'uovo, un formato di pasta simile ai maltagliati, ma di forma regolare. La minestra di quadrucci e piselli è tipicamente primaverile, perchè è da prepararsi ...



    Le trofie al pesto con patate e fagiolini sono una ricetta ligure che prevede, oltre all'utilizzo del famosissimo pesto genovese, anche verdure come fagiolini e patate, che cuociono insieme alla pasta. Le patate rilasciano amido in cottura, dando cremosità al piatto e i fagiolini danno croccantezza. ...



    Le penne all'arrabbiata sono un primo piatto tipico della tradizione culinaria romana molto semplice da realizzare. Sono caratterizzate da un gusto intenso e deciso, attenzione però a dosare il peperoncino secondo il gusto personale o quello degli ospiti. Le penne all'arrabbiata che vi proponiamo ...



    3 commenti su questa ricetta

    Irina ha detto:
    preparato ieri sera con metà porcini e metà champignon... ottimo! e grazie per le sempre chiare spiegazioni

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Marta: certamente, puoi preparare questo risotto con qualsiasi tipo di fungo. Vanno bene anche i porcini (o un misto funghi) surgelati. Attenzione però che in genere sono più acquosi, quindi quando li metti nella pentola per la cottura preliminare di 5 minuti non aggiungere brodo se noti che c'è fondo di cottura.

    Marta ha detto:
    ma si può preparare anche con i champignon? oppure con i funghi porcini surgelati?

    3 commenti su 3
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web