Trova ricetta

Tortini di semolino ai funghi

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette secondi piatti verdura

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 430 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Utilizzare un formaggio da grattugia con caglio vegetale al posto del Parmigiano Reggiano, come ad esempio il Verdiano o altro grana vegetariano.


    PREPARAZIONE

    1. Imburrare 6 stampini per crostatine e cospargerle con pangrattato, soffiando via le eccedenze.
    2. Preparare una caraffa piena di acqua ghiacciata e metterci dentro una spatola piatta, in modo che sia ben fredda.
    3. Mettere in un pentolino antiaderente il latte e portarlo quasi a bollore. Abbassare il fuoco, unire un pizzico abbondante di sale e versare il semolino a pioggia. Mescolare continuamente con un cucchiaio di legno ed unire quindi il burro, il Parmigiano, un'abbondante grattugiata di noce moscata.
    4. Portare fuori dal fuoco, unire i 2 tuorli e mescolare accuratamente.
    5. Prelevare il semolino con la spatola ghiacciata e metterlo negli stampini, spingendolo bene contro il fondo e livellandolo in superficie. Bagnare spesso la spatola nell'acqua ghiacciata per lavorare il semolino.
    6. Pulire i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette e sciacquarli velocemente sotto acqua fresca corrente. Affettarli.
    7. Lavare il prezzemolo, selezionare le foglie, tamponarle con carta da cucina e tritarle su un tagliere con la mezzaluna assieme all'aglio spellato.
    8. Infornare i tortini di semolino nel forno preriscaldato a 200° C per 20 minuti circa. Nel frattempo cuocere i funghi.
    9. Mettere in una padella l'olio ed un cucchiaio di trito di aglio e prezzemolo. Portarla sul fuoco su fiamma vivace e far soffriggere il trito brevemente, per non far colorire troppo l'aglio, che diventerebbe altrimenti amaro.
    10. Unire i funghi, farli insaporire un paio di minuti, quindi unire un pizzico di sale, una macinata di pepe, abbassare la fiamma e cuocere coperto per 10-15 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere un po' di acqua o brodo vegetale caldo.
    11. A fine cottura regolare di sale e tenere in caldo.
    12. Sfornati i tortini di semolino, ribaltarli in un piatto da portata, cospargerli con i funghi, decorare con qualche foglia di prezzemolo e servire.

    STAGIONE

    Settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Se avanzano si possono conservare per un giorno in frigorifero. Prima di servirli riscaldarli brevemente nel forno.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I fagioli alla cubana, o frijoles Negros, sono una ricetta di Cuba. Questa versione, tipica della cucina casalinga dell'Havana, è arrivata fino a me grazie a un'amica. Nella loro cultura questo piatto viene servito sia come primo, sia come secondo o come contorno di tante ...



    Le crocchette di patate sono una ricetta molto golosa di frittelline preparate con patate, uova e Parmigiano, impanate e fritte. Sono un piatto molto famoso della tradizione italiana, delizioso se preparato con patate di buona qualità.   La versione di crocchette di patate che vi proponiamo è molto ...



    Patate e carciofi al forno è un secondo piatto a base di verdura adatto per una cena vegetariana o vegan. Volendo può essere anche un sostanzioso contorno, da servire con una pietanza leggera. Per la buona riuscita delle patate e carciofi al forno bisogna ...



    L'insalata mais e mozzarella è un fresco piatto ottimo sia nel periodo estivo, sia un quello autunnale poichè gli ingredienti di cui si compone la rendono ottima in ogni periodo dell'anno.   L'insalata mais e mozzarella si presta ottimamente come piatto da consumare anche fuori casa, per un ...



    Le melanzane a fisarmonica sono una specialità del Cilento, ma si trovano in varie parti del sud Italia. La caratteristica sono le incisioni verticali che gli conferiscono la forma "a fisarmonica". Le melanzane a fisarmonica le troviamo in tantissime varianti, soprattutto per quanto riguarda ...



    L'insalata di pomodori marinati è un'insalata fredda a base di pomodoro, cipolle, olive e pecorino, particolare ed aromatica, ottima da gustare anche come piatto unico nelle calde giornate estive. L'insalata di pomodori marinati si conserva per un giorno in frigorifero, ben coperta. Lasciarla a temperatura ...



    Le melanzane Margherita sono squisite fettine di melanzane grigliate e poi passate nel forno condite come piccole pizzette, con mozzarella e una dadolata di pomodoro. Sono ottime come secondo piatto, ma anche come antipasto, nel qual caso dimezzare le dosi. Per la preparazione delle melanzane ...



    4 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Daniela: grazie! Per ricevere gli aggiornamenti via mail iscriviti alla nostra newsletter, trovi il pulsante sulla colonna di destra :-)

    Daniela ha detto:
    Ciao!! Le ricette sono buonissime!! Vorrei s'è possibile avere degli aggiornamenti tramite il mio e-mail grazie

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Lorenza: sai che la Società Italiana di Nutrizione Vegetariana dà indicazioni di escludere dalla dieta vegetariana anche i formaggi che utilizzano caglio animale (come ad esempio il Parmigiano)? In effetti il caglio animale è estratto dallo stomaco dei bovini dopo la macellazione (non si può ricavare da un animale vivo, come avviene per il latte o per le uova). Dopodichè ogni vegetariano valuta in base a propri criteri etici o salutistici, ma le indicazioni "ufficiali" sono queste!

    Lorenza ha detto:
    Buonasera,
    la ricetta proposta è già vegetariana in quanto contiene solo derivati di origine animale e non direttamente animali.
    Quindi è un nonsense proporre la varinte "vegetariana" eliminando il solo "parmigiano reggiano".
    Se invece si vuole proporre una variante "vegana" si dovrebbe sostituire non solo il parmigiano, il latte ed il burro e le uova.
    Detto ciò, grazie della ricetta, sicuramente proverò!
    L.

    4 commenti su 4
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web