Orata al cartoccio

Ricette  secondi piatti a base di pesce

Orata al cartoccio


L'orata al cartoccio è un secondo piatto a base di pesce, leggero e gustoso, ottimo per assaporare l'orata in tutta la sua delicatezza. La cottura del cartoccio preserva infatti aroma e sapore.

L'orata al cartoccio può essere accompagnata da una salsa preparata con 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva, qualche goccia di limone, una macinata di pepe ed un pizzico di sale.

INGREDIENTI

INFORMAZIONI

  • 2 persone
  • 300 Kcal a porzione
  • difficoltà media
  • pronta in 45 minuti
  • ricetta light

PREPARAZIONE

  • Preriscaldare il forno a 200° C.
  • Lavare accuratamente le orate, rimuovere le interiora, tagliare tutte le pinne e squamarle.
  • Farle scolare qualche minuto in un colino.
  • Mettere in ciascuna pancia qualche fettina di aglio affettato, un rametto di rosmarino, un pizzico di sale grosso e un filo d'olio di oliva.
  • Tagliare un foglio di carta stagnola per ogni orata. Deve essere piuttosto abbondante rispetto la dimensione del pesce.
  • Disporre su ogni foglio di carta stagnola un filo d'olio e spennellarlo bene, disporvi il pesce, un altro filo d'olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Decorare con un rametto di rosmarino.
  • Chiure accuratamente i cartocci. Se le orate fossero particolarmente grosse si può chiuderle sovrapponendo un secondo foglio di carta stagnola sigillando i bordi. E' importante infatti che il cartoccio non chiuda stringendo troppo l'orata, che altrimenti non cuocerebbe bene.
  • Infornare per 30 minuti.
  • Trascorso il tempo indicato testare la cottura infilando uno spiedo in uno dei cartocci cercando di forare la polpa del pesce. Se entra mobidamente è pronto.
  • Servire nei piatti aprendo i cartocci e arrotolando l'alluminio tutto attorno al pesce, come in foto.

CONTORNO DI ABBINAMENTO IDEALE

Patate, carote, fagiolini, insalata

STAGIONE

Giugno, luglio, agosto.

AUTORE

Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

I suggerimenti di barbara

Se dovesse avanzare, sfilettare il pesce e metterlo in un piatto. Condirlo con olio, limone, sale e pepe. Ben coperto si conserva in frigorifero per un paio di giorni circa. Prima di consumarlo è bene però lasciarlo almeno per mezz'ora a temperatura ambiente. Non riscaldarlo, prenderebbe un cattivo sapore.


Ti potrebbero interessare anche:


Lascia un commento!!!

richiesto

richiesto, non sarà pubblicato

il tuo sito web


www.lospicchiodaglio.it