Questo sito contribuisce alla audience di

Studentessa con problemi nella gestione dei pasti

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve!

Sono una ragazza di 19 anni e sono al secondo anno di Università. Volevo avere un consiglio circa la "gestione" dei pasti in base ai miei orari. Mi spiego meglio. Da quest'anno avendo lezione proprio nelle ore cruciali per il pranzo (da mezzogiorno alle quattro) non riesco a trovare un giusto equilibrio. Cosa devo fare? Colazione abbondante (e come? cosa? non vorrei mangiare cibi troppo grassi, temo di metter su chili) o colazione normale e poi spuntino? Ma ho sempre paura degli spuntini stile tramezzino, perché so che non sono proprio sani e anche perchè non mi saziano a sufficienza.

Il problema è che quando ritorno a casa ho sempre un pò fame e allora magari mangio qualche biscotto... e questo è sbagliato, ma non ce la faccio ad attendere fino ad ora di cena. Quando riesco a controllarmi mangio della frutta. E poi a cena cosa sarebbe più giusto mangiare? La pasta non la mangio quasi più perchè credo che a cena sia pesante e a pranzo, per le ragioni che ho spiegato, non posso.

Temo di assumere un regime alimentare sbagliato e vorrei sapere tanto come posso comportarmi per il bene del mio organismo...

Grazie, anticipatamente!
Alberta

 


Risposta

Carissima Alberta,

le tue preoccupazioni sono più che giuste in quanto molto spesso è proprio la rottura dei propri equilibri giornalieri a permettere l'instaurarsi di comportamenti alimentari sbagliati.

Il mio primo consiglio è chiaramente quello di fare ogni mattina una ricca colazione con latte parzialmente scremato, caffè o orzo, pane oppure fette biscottate con marmellata o miele oppure cereali (magari a giorni alterni).

Inoltre verso metà mattinata potresti mangiare dei biscotti (tipo Pavesini) oppure, se ne hai la possibilità, della frutta fresca oppure uno yogurt di latte magro alla frutta.

Per quanto riguarda il pranzo l'unica soluzione sana potrebbe essere, a mio parere, quella di mangiare un panino da 50-60 grammi con prosciutto crudo o cotto oppure bresaola oppure Philadelphia ed un succo di frutta. Infatti anche se segui i corsi, il tempo per un panino lo troverai sicuramente ed è sicuramente più sano dei tipici prodotti da rosticceria che gli studenti sono soliti mangiare.

Verso metà pomeriggio ti consiglierei un ulteriore spuntino (come al mattino) per finire la cena della sera con un secondo di carne o di pesce (magari a giorni alterni) e contorno di verdure.

Serena giornata
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

La gym rimodellante

Hai la vita stretta? Le spalle minute? I fianchi larghi? Guardati allo specchio e scopri qual è la forma del tuo corpo. Prova gli esercizi che ti suggeriamo. Pensati per tonificare e slanciare la silhouette

Vai all'articolo »